Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )


  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> E' VERO?...
 
evuccia
Inviato il: Giovedì, 20-Nov-2008, 21:57
Quote Post


Newbie
*

Gruppo: Members
Messaggi: 3
Utente Nr: 106
Iscritto il: 20-Nov-2008



Buonasera a tutti...stamane dopo l'assemblea mi ha fermato un prof dicendomi che sullo statuto delle studentesse e degli studenti ci sono delle informazioni circa le assemble d'istituto...ho guardato nello statuto presente sul nostro sito ma nn ho riscontrato cio che diceva lui? dove posso trovare lo statuto originale delle studentesse e degli studenti?
grazie in anticipo...
PMEmail Poster
Top
 
Cate_marins
Inviato il: Venerdì, 21-Nov-2008, 20:54
Quote Post


Newbie
*

Gruppo: Members
Messaggi: 7
Utente Nr: 98
Iscritto il: 24-Ott-2008



Da ciò che mi risulta lo Statuto pubblicato sul sito della scuola è il testo integrale, l'ho comunque riletto per accertarmene ed in realtà non si fa alcun accenno alle modalità di attuazione delle assemblee d'istituto....nel regolamento di istituto invece c'è un'apposita voce riguardante le assemblee di classe e d'istituto

RT. 11 - ASSEMBLEE DI ISTITUTO E DI CLASSE
a. Gli alunni, una volta al mese, hanno diritto allo svolgimento di un’assemblea d’Istituto e una di classe, ad eccezione del mese conclusivo l’anno scolastico.
b. L’assemblea di istituto ha inizio a partire dalla seconda ora di lezione e non può svolgersi sempre nel medesimo giorno.
c. L’assemblea di classe, sino ad un massimo di due ore di lezione, non può essere tenuta sempre nelle medesime ore.
d. A richiesta degli studenti, le ore destinate alle assemblee possono essere utilizzate per lo svolgimento di attività di ricerca, di seminario e per lavori di gruppo.
e. Alle assemblee di istituto può essere richiesta la partecipazione di esperti di problemi sociali, culturali, artistici e scientifici, indicati dagli studenti unitamente agli argomenti da inserire nell’ordine del giorno. Detta partecipazione deve essere autorizzata dal Consiglio di Istituto (art. 13 del D.Lvo. n.297/94 T.U.).
f. I vari tipi di assemblea sono considerati attività scolastica a tutti gli effetti.
g. Durante le assemblee, la vigilanza degli alunni è di competenza dei docenti e dei collaboratori scolastici, secondo il normale orario di servizio.
h. Alle assemblee possono assistere, oltre al Dirigente Scolastico o un suo delegato, i docenti che lo desiderano.
i. La data di convocazione e l’ordine del giorno dell’ assemblea di classe devono essere presentate al Dirigente Scolastico almeno tre giorni prima dello svolgimento della medesima. La richiesta della assemblea di classe deve riportare la firma dei docenti che ne consentono lo svolgimento durante le proprie ore di lezione.
j. La data di convocazione e l’ordine del giorno dell’ assemblea di istituto devono essere presentate al Dirigente Scolastico almeno cinque giorni prima dello svolgimento della medesima.
k. Il Comitato Studentesco ha potere decisionale in base al DPR n. 567/96 e si riunisce previa autorizzazione del Dirigente Scolastico.





--------------------
Io non sarò mai nessuno, ma nessuno sarà mai come me.

Io vivo per dominare la vita, non per essere schiavo.

L'unico modo per sentirsi qualcuno è sentirsi se stessi

La vera poesia non dice niente, elenca solo delle possibilità. Apre tutte le porte. E voi potete passare per quella che preferite.

Non accontentarti dell'orizzonte, cerca l'infinito.

Penso a me stesso come a un essere umano intelligente e sensibile, ma con l'anima di un pagliaccio, che mi costringe a distruggere tutto nel momento più importante.

Vivi il presente, sogna per l'avvenire: vivi come se dovessi morire subito, pensa come se non dovessi morire mai.
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
Davpal3
Inviato il: Venerdì, 21-Nov-2008, 21:17
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 319
Utente Nr: 2
Iscritto il: 12-Mar-2008



Da notare l'evidente contraddizione tra il punto "i" e il punto "j". Inoltre si legge nel regolamento che l'assembela d'istituto inizia dalla seconda ora, per cui se si volesse farla iniziare dalla terza, come era stato detto, bisognerebbe modificare il regolamento tramite una decisione del consiglio d'istituto.

Comunque, c'è un decreto legislativo, cui evidentemente non ci si può opporre, che afferma:"E' consentito lo svolgimento di una assemblea di istituto ed una di classe al mese nel limite, la prima, delle ore di lezione di una giornata e, la seconda di due ore. L'assemblea di classe non può essere tenuta sempre lo stesso giorno della settimana durante l'anno scolastico. Altra assemblea mensile può svolgersi fuori dell'orario delle lezioni, subordinatamente alla disponibilità dei locali. Alle assemblee di istituto svolte durante l'orario delle lezioni, ed in un numero non superiore a Quattro, può essere richiesta la partecipazione di esperti di problemi sociali, culturali, artistici e scientifici, indicati dagli studenti unitamente agli argomenti da inserire nell'ordine del giorno. Detta partecipazione deve essere autorizzata dal consiglio d'istituto."

Come si vede, abbiamo diritto in ogni caso a 4 ore di assemblea. Ogni disposizione che ostacoli questo diritto andrebbe contro la legge.


--------------------
"Alla fine il reato più grave diventa quello di chi racconta certe cose, anziché di chi le fa. Ma la colpa non è lo specchio: è di chi ci sta davanti" Enzo Biagi
PMEmail Poster
Top
 
evuccia
Inviato il: Sabato, 22-Nov-2008, 09:02
Quote Post


Newbie
*

Gruppo: Members
Messaggi: 3
Utente Nr: 106
Iscritto il: 20-Nov-2008



intanto grazie della risposta..intanto ciao davide sn eva..tu hai ragione...ma parlando cn molti prof e anche cn un ex rappr d'istituto ho raccolto abbastanza informazioni da capire che cmq in parte è vera ma in parte nn è cosi...penso che cmq lunedi andò a parlare direttamente cn il prof per farmi dare delucidazioni e mettere in chiaro le cose..
PMEmail Poster
Top
 
tanonzo
Inviato il: Sabato, 22-Nov-2008, 11:45
Quote Post


Member
**

Gruppo: Members
Messaggi: 16
Utente Nr: 3
Iscritto il: 12-Mar-2008



Salve a tutti, quella che dice DavPal è sicuramente vero perchè la parte che lui ha riportato è presa dal Decreto Presidente Repubblica 31 maggio 1974, n. 416
art. 42 e seguenti. Qundi quella che era stata la proposta delle preside si può tranquillamente cosiderare contraria a questo decreto.
PMEmail Poster
Top
 
Davpal3
Inviato il: Sabato, 22-Nov-2008, 14:27
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 319
Utente Nr: 2
Iscritto il: 12-Mar-2008



QUOTE (evuccia @ Sabato, 22-Nov-2008, 08:02)
intanto grazie della risposta..intanto ciao davide sn eva..tu hai ragione...ma parlando cn molti prof e anche cn un ex rappr d'istituto ho raccolto abbastanza informazioni da capire che cmq in parte è vera ma in parte nn è cosi...penso che cmq lunedi andò a parlare direttamente cn il prof per farmi dare delucidazioni e mettere in chiaro le cose..

Cosa è in parte vera?


--------------------
"Alla fine il reato più grave diventa quello di chi racconta certe cose, anziché di chi le fa. Ma la colpa non è lo specchio: è di chi ci sta davanti" Enzo Biagi
PMEmail Poster
Top
 
evuccia
Inviato il: Domenica, 23-Nov-2008, 08:42
Quote Post


Newbie
*

Gruppo: Members
Messaggi: 3
Utente Nr: 106
Iscritto il: 20-Nov-2008



lo svolgimento delle assemblee è in parte vero e in parte una grande cavolata...perche molti mi hanno detto che al suono della campana, dopo l'appello, gli studenti sn in assemblea e possono far durare l'assemblea quanto vogliono....mentre altri dicono che è obbligatoria la prima ora...per questo ti ho chiesto se potevi aiutarmi per trovare lo statuto delle studentesse e degli studenti integrale...anche perche su internet ci sn diverse versioni dello statuto...
PMEmail Poster
Top
 
Davpal3
Inviato il: Domenica, 23-Nov-2008, 12:43
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 319
Utente Nr: 2
Iscritto il: 12-Mar-2008



QUOTE (evuccia @ Domenica, 23-Nov-2008, 07:42)
lo svolgimento delle assemblee è in parte vero e in parte una grande cavolata...perche molti mi hanno detto che al suono della campana, dopo l'appello, gli studenti sn in assemblea e possono far durare l'assemblea quanto vogliono....mentre altri dicono che è obbligatoria la prima ora...per questo ti ho chiesto se potevi aiutarmi per trovare lo statuto delle studentesse e degli studenti integrale...anche perche su internet ci sn diverse versioni dello statuto...

Nello Statuto, che è quello presente nel nostro sito e non ce ne sono altri, non ci sono particolari disposizioni sulle assemblee. Ci si deve quindi rifare al decreto legilsativo del 31 maggio 1974, in cui c'è scritto che l'assemblea d'istituto non può prolungarsi per più di quattro ore. Ciò vuol dire che noi abbiamo comunque diritto a quattro ore di assemblea.
Ora, ogni scuola stabilisce, tramite il regolamento d'istituto, quali debbano essere le ore di assemblea. Nel nostro regolamento c'è scritto che l'assemblea d'istituto inizia a partire dalla seconda ora. Se si volesse far iniziare l'assembla in un orario diverso, bisognerebbe convocare il consiglio d'istituto e soprattutto consultare gli studenti. Questo è scritto nello Statuto, in cui si legge:" I regolamenti delle scuole... sono adottati o modificati previa consultazione degli studenti nella scuola secondaria superiore".
Vorrei però fare notare una cosa. Nel decreto del 1974 c'è scritto che l'assemblea deve svolgersi nel limite dell'orario delle lezioni. Ciò vuol dire che nessuna assemblea può prolungarsi oltre le 12, visto che ci sono classi che escono a quell'ora. Ma la scuola deve anche garantire le famose quattro ore di assemblea. Perciò non può far iniziare l'assemblea la seconda ora, perché se gli studenti volessero fare, come è loro diritto, quattro ore di assemblea, non potrebbero, visto che alle 12 si conclude l'orario di lezione di molte classi. Allora, imporre nella nostra scuola che l'assemblea inizi la seconda ora è secondo me contrario alla legge. Non credo che la nostra scuola voglia opporsi alla legge, quindi forse occorrerebbe modificare il regolamento.

P.S.: Leggendo bene, ho notato che tra il punto i eil punto j del regolamento d'istituto non c'è contraddizione, visto che il primo si riferisce alle assemblee di classe e il secondo alle assemblee d'istituto. Tuttavia, da qualche tempo la richiesta per l'assemblea di classe deve essere fatta cinque giorni prima, il che è in contrasto con il punto "i" del regolamento. Anche in tal caso, occorrerebbe modificare il regolamento previa consultazione degli studenti.


--------------------
"Alla fine il reato più grave diventa quello di chi racconta certe cose, anziché di chi le fa. Ma la colpa non è lo specchio: è di chi ci sta davanti" Enzo Biagi
PMEmail Poster
Top
 
Cate_marins
Inviato il: Lunedì, 24-Nov-2008, 16:40
Quote Post


Newbie
*

Gruppo: Members
Messaggi: 7
Utente Nr: 98
Iscritto il: 24-Ott-2008



QUOTE
forse occorrerebbe modificare il regolamento.


QUOTE
Anche in tal caso, occorrerebbe modificare il regolamento previa consultazione degli studenti.


praticamente si dovrebbe fare molto e riguardo a molto ma come al solito vi sono: una non-conoscenza diffusa nel nostro istituto riguardo a ogni cosa che concerne i propri diritti/doveri (cito il famoso caso dello statuto degli studenti ancora sconosciuto a molti) ed un'indolenza di fondo che affligge non solo molti studenti ma anche "i vertici" del nostro istituto....
Non oso immaginare cosa potrebbe accadere nel caso in cui qualcuno proponesse alla preside di sottoporre a tali modifiche il nostro regolamento, la cui modifica, come illustrato, presuppone una serie di "lavori" (e penso che la sola idea di incorrere nuovamente in proteste simili a quelle del mese scorso la atterrisca XD).

QUOTE
da qualche tempo la richiesta per l'assemblea di classe deve essere fatta cinque giorni prima

vabè, poi caliamo un velo su questi famosi "cinque giorni" la cui modalità di conteggio varia di pari passo con gli umori della vicepresidenza XD


--------------------
Io non sarò mai nessuno, ma nessuno sarà mai come me.

Io vivo per dominare la vita, non per essere schiavo.

L'unico modo per sentirsi qualcuno è sentirsi se stessi

La vera poesia non dice niente, elenca solo delle possibilità. Apre tutte le porte. E voi potete passare per quella che preferite.

Non accontentarti dell'orizzonte, cerca l'infinito.

Penso a me stesso come a un essere umano intelligente e sensibile, ma con l'anima di un pagliaccio, che mi costringe a distruggere tutto nel momento più importante.

Vivi il presente, sogna per l'avvenire: vivi come se dovessi morire subito, pensa come se non dovessi morire mai.
PMEmail Poster
Top
 
Davpal3
Inviato il: Lunedì, 24-Nov-2008, 21:19
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 319
Utente Nr: 2
Iscritto il: 12-Mar-2008



QUOTE (Cate_marins @ Lunedì, 24-Nov-2008, 15:40)
QUOTE
forse occorrerebbe modificare il regolamento.


QUOTE
Anche in tal caso, occorrerebbe modificare il regolamento previa consultazione degli studenti.


praticamente si dovrebbe fare molto e riguardo a molto ma come al solito vi sono: una non-conoscenza diffusa nel nostro istituto riguardo a ogni cosa che concerne i propri diritti/doveri (cito il famoso caso dello statuto degli studenti ancora sconosciuto a molti) ed un'indolenza di fondo che affligge non solo molti studenti ma anche "i vertici" del nostro istituto....
Non oso immaginare cosa potrebbe accadere nel caso in cui qualcuno proponesse alla preside di sottoporre a tali modifiche il nostro regolamento, la cui modifica, come illustrato, presuppone una serie di "lavori" (e penso che la sola idea di incorrere nuovamente in proteste simili a quelle del mese scorso la atterrisca XD).

QUOTE
da qualche tempo la richiesta per l'assemblea di classe deve essere fatta cinque giorni prima

vabè, poi caliamo un velo su questi famosi "cinque giorni" la cui modalità di conteggio varia di pari passo con gli umori della vicepresidenza XD

Io non sarei così pessimista. Si è parlato tanto (giustamente) di mafia e dell'importanza della legalità, che non rispettare neanche il regolamento d'istituto sarebbe estremamente ipocrita. Sono sicuro che i "vertici" della scuola si adopereranno per risolvere queste strane questioni.


--------------------
"Alla fine il reato più grave diventa quello di chi racconta certe cose, anziché di chi le fa. Ma la colpa non è lo specchio: è di chi ci sta davanti" Enzo Biagi
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 1.5574 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]